Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce

Dracarys - Il proclama - Terre Spezzate

Dracarys - Il proclama

23-09-2016

Nella signorile atmosfera
di un ristorante in stile medievale
un banchetto che lascerà il segno…

 

Terre Spezzate presenta Dracarys – Il proclama, un evento di Gioco di Ruolo dal Vivo della durata di un giorno, che si svolgerà il 27 novembre nell'esclusiva cornice del Ristorante Torre dei Gelsi (Cisliano – MI).

“Dopo Dracarys molto è cambiato nel Westeros, e molto è ancora da scoprire. Poche settimane dopo gli eventi di Summerhall corvi e messi hanno raggiunto i nobilsignori e i loro seguiti, i popolani e gli studiosi. Un misterioso ambasciatore recherà notizie di terre lontane, saranno esse liete o nasconderanno minacce di guerra?”

Che cos'è "Il proclama"?

Solo poche settimane sono passate dai fatti che nel Westeros sono ormai conosciuti come “I misteriosi eventi di Summerhall”, quando corvi e messaggeri portano l’invito di un ambasciatore che da poco è giunto a Città del Gabbiano. Un grande proclama deve essere annunciato e le casate del Westeros non possono mancare.  

Il proclama è un larp, un evento in costume, senza copione, in cui ciascun partecipante interpreta un personaggio all'interno di una storia di fantasia.

Il proclama è un pranzo medievale in un ristorante riccamente arredato, il tutto è incluso nella quota di partecipazione.

Il proclama è un sequel di “Dracarys – il risveglio della magia”: puoi partecipare con lo stesso personaggio oppure, se non hai giocato Il Risveglio della Magia, o se il tuo personaggio è morto pubblicamente, potrai scegliere un nuovo personaggio. A questo proposito, se hai già giocato a Dracarys ricorda di compilare questo breve questionario.

 

Informazioni pratiche

• Cos'è un larp? Come si gioca? Vedi Le basi del gioco

 Cos'è Dracarys? Vedi www.dracarys.it 

 Quando si terrà Il proclama? Domenica 27 novembre 2016. Il ritrovo è tassativamente entro le 10,30. Alle 11,00 è previsto il workshop con i giocatori già pronti in costume.  L’evento inizierà verso le 12,00 e proseguirà fino a alle 16,00 circa.

 Quanto costa? Il proclama è un evento senza fine di lucro, organizzata da volontari non retribuiti. La quota pro-capite di 25€ copre le spese vive (in questo caso, il ristorante). Raccoglieremo le quote in contanti poco prima del pranzo. Se puoi permettertelo, potrai iscriverti come Sostenitore versando 35€ anziché 25€. I Sostenitori non ottengono speciali benefici, se non la soddisfazione di aver dato una mano a realizzare l'evento. Invece, per aiutare a partecipare chi ha problemi di soldi, rendiamo disponibili 5 posti scontati a 15€. Se hai bisogno del posto scontato, scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. !

• Il menù comprende le seguenti portate:
- risotto con bonarda e salsiccia
- arista al latte e finocchietto con patate al forno
- torte e dolci assortiti
- acqua, vino, caffè

 Come faccio a partecipare? crea un utente sul Gestionale di Terre Spezzate (se non lo hai già), e iscriviti a questo evento, indicando se hai già il personaggio o se dovrai sceglierne uno nuovo. I nuovi personaggi saranno pubblicati a fine ottobre. Nota che se ti iscrivi dopo il 15 ottobre, non riceverai alcun tipo di informazioni o missioni personalizzate per il tuo personaggio. Potrai versare la quota direttamente all'evento.

 Come faccio per il costume? Ciascun partecipante provvede al proprio costume; non sarà disponibile un servizio noleggio costume. Per avere consigli e spunti in merito, leggi qui o entra nel gruppo facebook Abiti e accessori Dracarys.

 Pagina Facebook: evento de "Il Proclama" 

 Come arrivo al ristorante? Vedi link Google Maps   

  Ho altre domande... scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o a Birillo Ponzio su FB e risponderemo entro un paio di giorni. Meglio ancora, scrivi direttamente sulla pagina evento su Facebook, così domande e risposte rimarranno a beneficio degli altri partecipanti!

 

Introduzione In Gioco 

Molti corvi sono stati avvistati nei cieli del Westeros... 

Daenerys Nata dalla Tempesta
della Nobile Casa Targaryen
Madre dei Draghi
Khaleesi del Grande Mare d’Erba
Regina di Meereen
Regina degli Andali, dei Rhoynar e dei Primi Uomini
Signora dei Sette Regni e Protettrice del Reame
convoca i testimoni degli eventi di Summerhall
presso Città del Gabbiano,
nel ventisettesimo giorno dell’undicesima luna,
perché ascoltino il Suo proclama.
Per desiderio della Regina
l’incontro si svolgerà sotto la protezione della sacra legge dell’ospitalità
e agli occhi della Madre dei Draghi non sarà fatta distinzione,
né di nascita né di provenienza, fra coloro che risponderanno al suo invito.
Così è deciso, di fronte agli Antichi e ai Nuovi Dei.
 

Al Lord Comandante dei Guardiani della Notte

Cosa è accaduto a Summerhall? Come giungeranno i vostri personaggi a "Il Proclama"?

Scopritelo leggendo i diari di Maestro Aemon... 

 

Gruppi di gioco

Dopo i fatti di Summerhall, casate e compagnie si uniscono in forzate alleanze e sciamano verso Città del Gabbiano, per udire “Il Proclama” di Daenerys…

La parola della Madre dei Draghi è portata da un gruppo di Ambasciatori di Daenerys

I padroni di casa sono i Cavalieri della Valle, forti delle recenti vittorie sui Frey, atte a riconsegnare territori ai Dimenticati dal Westeros. La riconquista di questi avamposti sarà stata presa come una dichiarazione di guerra da Re Tommen? 

Ad Approdo del Re Casa Lannister e la Mano dei Sette hanno recentemente sedato una rivolta, forse ordita da Casa Tyrell e la Fratellanza Senza Vessilli, ma il fatto è stato prontamente smentito dalla Regina di Spine. 

In tutto questo sia i Bolton sia i Greyjoy sono rimasti sulle loro posizioni, cercando di rafforzare lo status della propria Casata. La Casa Martell e gli abitanti di Summerhall, uniti, cercano di capire quale sia e se ci sia un futuro per la cosiddetta Alleanza dell'Estate. 

Ma quale Re dovrà sedere sul Trono di Spade? Le Case del Nord e i Guardiani della Notte ora paiono marciare insieme, bisbigliando il nome di Jon Targaryen che, alla Barriera, sta radunando un esercito di bruti proprio adesso che l'Inverno sta arrivando. 

Molte sono le Genti in Viaggio, i comuni viandanti, le genti di Approdo del Re e Viaggiatori delle Città Libere: proprio questi solitari e le compagnie di mercenari, ciascuno con il proprio bisogno, saranno l'ago della bilancia nel futuro del Continente.

 

Ambasciatori di Daenerys

Siete giunti da Meereen con un compito assai arduo: guidati da Missandei, dovrete enunciare il proclama di Daenerys e raccogliere alleati disposti a riconoscere la Madre dei Draghi come legittima Regina. Sondare il terreno e dimostrarsi forti e intransigenti è la direttiva di Daenerys Targaryen!

Nel contempo, bisogna lavorare su due piani: saggiare il disagio della plebe, in modo da capire quanto è benvenuta una nuova Regina, e trovare navi per imbarcare truppe poiché attualmente sono insufficienti. Siete fortemente intenzionati a non lasciar trascorrere troppo tempo: potrebbe essere usato per organizzarsi contro di voi.

 

Cavalieri della Valle

L’eco della morte di Ditocorto si è sparsa immediatamente. Il Lord Protettore, perito insieme a molti dei suoi scagnozzi, ha lasciato libertà di manovra ai fedelissimi di Yohn Royce, anch’egli caduto sull’erba delle Sale dell’Estate. Lord Alvar Templeton è divenuto il nuovo protettore ad interim, e già voci parlano di una veloce deposizione del malaticcio Robert Arryn, a favore del giovane e rampante Cleon Arryn. In occasione di questa riunione, Lord Templeton ha preferito non “bruciare” il giovane Cleon, ma far presenziare Helena, simbolo di un’alleanza con i Martell sancita a Summerhall. 

Ma cosa sarà di questa unione, ora che manca un leader e una figura che siede sul trono di Spade? Chi sarà quest'uomo o questa donna? E i custodi del Drago dove saranno? Quali saranno le nuove strade che il Nord intraprenderà, ora che il capo dei Guardiani della Notte si è rivelato come Jon Targaryen? Mai come in questo momento i Cavalieri della valle rischiano di rimanere soli a combattere una guerra che potrebbe essere lunga e molto dolorosa, in termini di denaro e vite. Ciascun cavaliere è chiamato a fare il bene della Valle, ma anche a rispettare la parola d'onore data. L'occasione di vedere amici e nemici è giunta, oltre che di conoscere gli ambasciatori di Daenerys Targaryen arrivati da Essos. 

Il primo preciso dovere è far rispettare l'ospitalità, qualunque cosa accada: qui a Città del Gabbiano siete i padroni di casa.

 

Dimenticati del Westeros.

Dopo che le armate del defunto Yohn Royce hanno invaso le Terre dei Fiumi, travolgendo le disorganizzate ed impreparate truppe dei Frey, per diversi “dimenticati” si è prospettata la possibilità di tornare a una casa. La vittoria schiacciante dei Cavalieri della Valle ha portato a una rapida capitolazione di tutte le terre a sud della Forca Blu, incluso Delta delle Acque. Delta delle Acque, nel dettaglio, è stato consegnato nelle mani di Lady Julienna Tully. Alcune notizie dicono che diverse armate Frey siano riuscite a ripiegare a nord del Tridente, per difendere la roccaforte di Lord Walder. Tuttavia, tali voci devono ancora essere confermate. 

Quella che però era denominata l'“Alleanza dell'Estate” è messa a repentaglio dalla mancanza di un leader e della figura che siederà sul trono di Spade. Chi sarà quest'uomo o questa donna? E i custodi del Drago, dove saranno? Quali saranno le nuove strade che il Nord intraprenderà ora che Jon Targaryen si è rivelato come tale a capo dei Guardiani della Notte? Tra le file dei vari schieramenti ci sono anche diversi ammalati di morbo grigio, un lento ma inesorabile male che può essere sconfitto solo a caro prezzo. Come se non bastasse, Daenerys Targaryen è giunta da Essos per “dettare” un proclama. Bisogna schierarsi e il tempo è poco… sbagliare ora sarebbe tragico!

 

Casa Lannister e la Mano dei Sette

La sconfitta di Summerhall ha reso ancora più fragile il regno e anche la voce dell'Alto Passero è stata messa in discussione dai suoi stessi seguaci. Da Approdo del Re le direttive sono chiare: mediare ed essere accondiscendenti, per far rimanere Tommen sul Trono di Spade sotto l’egida di un’unica religione: quella dei Sette, in tutto il continente.
Due ambasciatori porteranno la voce di Cersei Lannister e dell'Alto Passero. Un tentativo di colpo di stato è stato a malapena sedato, e ora la Regina e sua nonna sono custodite nella fortezza per motivi precauzionali. 

L'ultimatum di Daenerys è proprio quanto ci voleva per riunire sotto un unico comando il Westeros: e deve essere quello di Re Tommen. Le altre fazioni non hanno un candidato abbastanza forte ed il momento è grave. Senza contare che c'è chi si appoggia a dubbie divinità, perpetrando sacrifici umani o peggio.

 

Casa Tyrell e la Fratellanza Senza Vessilli

Il tentativo di colpo di stato ad Approdo del Re è stato operato da pedine sacrificabili, per sondare quanto “i Leoni” possano essere ancora un valente alleato. 

Fuggire dalla Fortezza Rossa non dovrebbe essere un grande problema per Margaery e la Regina di Spine: si tratta solo di capire quanto questa cosa sia conveniente. 

A fianco di chi, Casa Tyrell trarrebbe il massimo profitto? Con i Leoni all'angolo, disposti a concedere molto, o con un altro Re sul Trono di Spade? Ma chi? 

L'accordo di protezione con la Compagnia guidata da Thoros di Myr ha portato tra le nostre fila una fanciulla dal sangue di drago e addirittura un drago vivente: bisogna far sì che costoro diventino importanti, se non fondamentali, nel Gioco per il Trono, e che non si rivelino un pericolo per il Giardino. Accordare alla Fratellanza Senza Vessilli qualche altro “privilegio” può essere utile a entrambi, proprio mentre Daenerys cerca già di dettare legge sul Westeros. Ascoltare cosa ha da offrire anche questa Targaryen è importante!

 

Bolton

Dopo i fatti di Summerhall la Casata Bolton esce rafforzata: tanti nemici, tanta gloria. 

In fondo, le vostre richieste sono le più ragionevoli: cosa importa chi siede sul Trono di Spade? Quello che conta è gestire le cose qui al Nord. Gli alleati Lannister paiono essere all'angolo e si spera non sacrifichino proprio voi per restare aggrappati al Trono: molto dipenderà da dove si schiereranno i Tyrell e se la Mano dei Sette riuscirà a far tornare sui propri passi quei bigotti dei Cavalieri della Valle. Certo, avere un ostaggio della Valle non sarebbe male, giusto per aiutarli a prendere una decisione. 

L'arrivo di Daenerys, o chi per lei, apre nuove opportunità per mungere una vacca che è ancora grassa!

 

Casa Martell e gli abitanti di Summerhall

Casa Martell si domanda se quanto fatto fino ad ora sia giusto. 

La donna che doveva regnare assieme a un Arryn e ad un drago è morta e ora ciascuno tira acqua al suo mulino. La responsabilità di intraprendere una guerra coincide con il peso del sacrificio di molte vite e deve valerne la pena! Anche gli alleati più fidati, come i Cavalieri della Valle, paiono confusi, mentre, come se non bastasse, giungono da Essos le rivendicazioni di Daenerys Targaryen. 

I Leoni all'angolo paiono disposti a concedere molto per conservare Tommen sul Trono di Spade, ma qualcuno vorrà certo un altro Re! Ma chi? Chi è ancora nell'Alleanza dell'Estate e che fine ha fatto il drago? I Lannister, ora come ora, paiono certo meno intransigenti di questa Daenerys.

 

Case del Nord e i Guardiani della Notte

Vendetta dopo il massacro, qualcuno dovrà pagare caro l'affronto al Nord, gravemente ferito ma non morto. 

Ora si parla di un comandante ritornato in vita: Jon Targaryen (già bastardo degli Stark) alla Barriera. Il suo messaggio parla di Inverno alle porte e di Estranei, che minacciano il continente. 

Se fosse lui a guidare il Nord alla salvezza? Se fosse lui a guidare, legittimamente, il continente intero verso la salvezza? I Bolton sono pochi e si possono utilizzare anche le truppe dell'inconsapevole Stannis: occorre probabilmente solo l'appoggio dei Cavalieri della Valle. 

A sud, anche gli odiati Lannister sono alle corde e la curiosità di sentire cos'hanno da dire è tanta.

 

Genti in Viaggio

Genti in viaggio! C'è chi parte e chi arriva. Molti provengono addirittura da un altro continente: Essos. Alcuni nascondono segreti, altri vendono merce rara o semplicemente cercano fortuna dove genti dalla differente cultura si apprestano alla guerra. Schierarsi dalla giusta parte cambia il futuro di ogni singolo individuo; è come scommettere su un gallo da combattimento, ma al suo posto ci sono eserciti di migliaia di uomini. 

Infine, c'è sempre l'ombra di Lei, la Madre dei Draghi, Daenerys. Qui a Città del Gabbiano è giunto il suo proclama ed è importante sentire cosa ha da dire! 

Tra i giusti e gli ingiusti, tra i fedeli e gli infedeli, tra il bene e il male, ciascuno deve cercare di sopravvivere e per farlo occorrono, questa volta più che mai, alleati vincenti! Molto spesso però le cose sono molto più grandi di ciascun piccolo viaggiatore, vittima o carnefice che sia e sarebbe buono portare almeno a casa la pelle.

 

Greyjoy

Gli Uomini di Ferro non scendono troppo a compromessi; piuttosto cavalcano l’onda per ottenere il massimo profitto dagli eventi. 

Presto Euron tornerà al suo miserabile posto. Fallire significa morire e vedere il proprio nome dimenticato e nessun Uomo di Ferro si piegherà a questo destino. Altri si uniscono alle file di Yara, e per i Seguaci del Dio Abissale si prospetta un periodo di gloria! 

Cosa vorrà questa Targaryen da un altro continente? Come mai quelle carogne dei Bolton tanto si sono raccomandati di presenziare a questo pranzo? 

Alla peggio, mangeremo e berremo per tornarcene da dove siamo venuti...possibilmente con un bottino!

 

 

 

Credits

"Il Proclama" è un evento creato da Federico Malavasi, Alessia Boni, Bernardo Chiti, Francesco Pregliasco, Luigi Maggi, Pietro Zubani, Simone Carozzo, Valentina Di Mauro.

È basato sul larp Dracarys: Il Risveglio della Magia (credits)

"Il Proclama" è un progetto di Terre Spezzate

 

 

Mi sono sicuramente divertito, grazie anche al fatto di aver trovato degli ottimi compagni con cui ho passato la maggior parte del tempo!